Bonus ristrutturazioni 2019: quando si ha diritto alla detrazione

Le spese previste per ristrutturare alcune o tutte le zone della casa sono, spesso, motivo di rinuncia da parte di chi non ha la possibilità di sostenere gli elevati costi dei lavori. Si rimanda costantemente ad un momento maggiormente opportuno, posticipando interventi più o meno indispensabili. Questo, però, è decisamente l’anno giusto per procedere con il rifacimento di componenti essenziali della propria abitazione. La nuova Legge di Bilancio, infatti, ha previsto importanti agevolazioni fiscali per chi effettua, nell’arco dell’anno, i lavori di ristrutturazione previsti dal testo redatto dal legislatore. È allora il caso di analizzare nel dettaglio di cosa si tratta, per verificare se quanto progettato dal privato rientra nei parametri stabiliti dalla legge per la concessione del Bonus. 

In cosa consiste

Il Bonus ristrutturazioni 2019 non è altro che un’agevolazione fiscale spettante a chi interviene sulla propria abitazione con lavori di ristrutturazione edilizia. In parole povere, è prevista una detrazione IRPEF commisurata alle spese sostenute per i lavori, per una percentuale massima pari al 50%. I costi sostenuti dovranno poter essere dimostrabili attraverso metodi di pagamento tracciabili ed inequivocabili. È doveroso ricordare che, per beneficiare delle agevolazioni in questione, occorre effettuare una comunicazione tempestiva all’agenzia ENEA, entro e non oltre 90 giorni dalla fine dei lavori. Tale prassi è da considerarsi assolutamente obbligatoria, se si vuole usufruire del bonus previsto. 

Spese ammesse

Molto spesso, il privato si chiede se l’operazione che ha programmato da tempo nella propria casa possa rientrare negli interventi ammessi al bonus ristrutturazioni 2019 che, come tutti sappiamo, impone regole molto precise, che chiunque deve rispettare. Rientrano nell’insieme delle spese detraibili, con riferimento alle unità immobiliari private, le sole opere di manutenzione straordinaria, nonché di ristrutturazione edilizia e restauro. Non rientrano, dunque, tra i costi che possono essere portati in detrazione tutte le operazioni di manutenzione ordinaria dell’abitazione, a differenza di quanto previsto per le parti comuni o condominiali dell’edificio.   Perché queste diventino detraibili, infatti, pur rispettando i parametri della normativa, devono inserirsi all’interno di un più ampio progetto, rientrante nell’ambito di applicazione del Bonus.

Per maggiori informazioni in merito rivolgiti ad Ambienti Terni. Nella sezione contatti puoi trovare tutti i numeri utili per richiedere l’aiuto dei professionisti del settore.

Rivenditore ufficiale Listone Giordano
Viale Giosuè Borsi, 2,
05100 Terni TR

CONTATTI
Tel: 0744.401331
Cel: 320.5694972
Mail: ambientiterni@gmail.com

indirizzo

Rivenditore ufficiale Listone Giordano
Viale Giosuè Borsi, 2,
05100 Terni TR

contatti

Tel: 0744.401331
Cel: 320.5694972
Mail: ambientiterni@gmail.com

Orario di apertura

Dal Lun al Ven 9.30-13.00 e 16.30-20.00
Sab 10.00-13.00 - pomeriggio SU APPUNTAMENTO
Dom CHIUSO


Privacy Policy e Cookies

AMBIENTI DI MESITI LAURA | V. G. Borsi 2/F 05100 TERNI (TR) | P.iva 01546210558